Obiettivi

La Cina costituisce una realtà imprescindibile, attore-chiave sul piano internazionale, regionale (Asia) e globale (Africa, Medio Oriente, America Latina, Europa). Una conoscenza di tale complessa realtà, strutturata, non episodica e non tributaria di fonti esterne - situate in altri paesi/contesti e dunque portatrici di interessi di parte - emerge oggi indispensabile per definire una valida strategia di gestione nazionale delle sfide e opportunità che l’ascesa della Cina nel mondo pone all’Italia e alla Comunità internazionale nel suo insieme. 

 

L’accelerazione della crescita cinese in ogni ambito porterà ad una crescente presenza politica ed economica della Cina sulla scena internazionale, con riflessi profondi che il nostro Paese ha necessità di meglio comprendere e valutare per gestirne l'interazione alla luce dei suoi più ampi interessi. Il Centro Studi sulla Cina Contemporanea (CSCC) è un Soggetto autonomo/no-profit che intende promuovere in Italia acquisizione e accumulazione di una conoscenza sistemica e strutturata della Cina contemporanea, con specifica enfasi su politica, economia, cultura, società. In tali ambiti il CSCC intende sviluppare un’attività di ricerca di qualità internazionale, al servizio dei Soggetti italiani interessati ad interagire a diverso titolo con la Repubblica Popolare Cinese, oltre che del pubblico interessato a vario titolo a tematiche cinesi. Si tratta di una prospettiva sinora inedita nel nostro Paese, di cui si avverte tuttavia grande necessità, e per il cui perseguimento giocherà un ruolo cruciale il coinvolgimento innanzitutto degli attuali protagonisti delle relazioni Italia/Cina. Un’osservazione empirica suggerisce che tra i soggetti maggiormente interessati ad una conoscenza sistemica della Cina dovrebbero figurare: il mondo delle imprese, quello accademico, i mezzi d‘informazione (oggi fortemente dipendenti dai media internazionali) e alcuni settori della società civile. A tali categorie andrebbero aggiunte le istituzioni pubbliche (centrali e locali), che nelle loro operazioni sulla Cina potrebbero in tal modo fruire di un ventaglio di conoscenze ampie e aggiornate.

 

Per agire con professionalità in un contesto competitivo, occorre infatti disporre di dati quantitativi e qualitativi di acquisizione autonoma, secondo modelli da tempo adottati dai paesi più virtuosi in questo campo. Il CSCC intende far uso di fonti primarie e secondarie, italiane, cinesi e internazionali, promuovendo studi, incontri, pubblicazioni, percorsi formativi in Italia e ovunque risulti conveniente, avendo a mente gli interessi diretti e indiretti, materiali e immateriali del nostro Paese.

 

La raccolta e la disseminazione di una conoscenza strutturata sull’universo Cina contribuirà ad accrescere in tutti gli ambiti che già oggi interagiscono con il mondo cinese la consapevolezza della straordinaria rilevanza della crescita economica e politica della Cina e dei suoi riflessi sull’Italia in termini economici, commerciali, industriali e politici. Tale conoscenza ci consentirà di leggere ed interpretare con strumenti adeguati le grandi trasformazioni che hanno luogo in Cina, e che sempre più si riflettono sul resto del pianeta. L’assenza di tali strumenti di analisi ha sinora impedito al nostro Paese (in diversa modulazione, mondo delle imprese, comunità scientifica/accademica, Soggetti istituzionali) un’interlocuzione più efficace con la Cina a tutela delle nostre posizioni.



FacebookTwitterGoogle+Invia per email